Dopo la scuola obbligatoria solo un giovane vodese su cinque inizia subito un apprendistato

Nel 2015, al termine della scuola dell’obbligo, solo il 20% dei giovani sceglie la strada di un apprendistato. Alla fine degli anni Ottanta l’apprendistato era una strada percorsa dalla maggior parte dei ragazzi. Il 42% dei ragazzi scelgono il Ginnasio. L’apprendistato si è sviluppato come soluzione per aiutare i giovani ad inserirsi nel mondo del lavoro.

Ogni cinque anni a partire dal 1978, l’Ufficio cantonale per la Formazione e l’Orientamento e l’Ufficio statistiche del cantone di Vaud conducono un sondaggio su larga scala. I protagonisti sono i giovani che hanno concluso il percorso di formazione obbligatoria. L’indagine ha come obiettivo determinare quali siano i loro progetti di formazione e valutare quanti trovino difficoltà a compiere questa scelta.

Per l’indagine “Orientamento 2015” sono stati intervistati 10 mila 600 giovani.

Le differenze di genere sono tra le più marcate. Sono i ragazzi a scegliere in misura maggiore la strada dell’apprendistato compiendo scelte di settore molto diversificate rispetto alle ragazze.

Altri fattori, come la lingua nella quale formarsi e ottenere il diploma, svolgono anch’esse un ruolo importante. Quando hanno finito il loro ultimo anno di scuola dell’obbligo, il 31% degli studenti sceglie di proseguire fino alla maturità mentre l’ 11% sceglie le scuole di cultura generale o di commercio. Solo il 20% sceglie di intraprendere subito un tirocinio (52% nel 1987)

Il numero dei ragazzi che dichiarano di non avere nessuna soluzione per il futuro è in diminuzione.

In Svizzera, la scuola obbligatoria dura undici anni. In genere all’inizio dell’obbligo scolastico i bambini hanno quattro anni. Secondo i dati forniti dalla Conferenza svizzera dei direttori cantonali della pubblica educazione, almeno il 90 % dei giovani consegue un diploma al livello secondario II, che consente l’avvio di un’attività professionale, l’accesso ad una scuola specializzata superiore oppure – con una maturità liceale, una maturità specializzata o una maturità professionale – la prosecuzione della formazione presso una scuola universitaria. Complessivamente la quota di maturità è del 36 %.

La quota di diplomati a livello terziario corrisponde al 45 %, di cui il 30 % è costituito da diplomati universitari e il 15 % da diplomati della formazione professionale superiore.

Jessica Cavallero

swissnews24.ch

Foto di repertorio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *